I genitori di un bambino nato con gravi malformazioni, totalmente invalidanti, hanno citato in giudizio il ginecologo  e l’azienda ospedaliera  per sentirli condannare al risarcimento dei danni subiti. In causa è emerso che la  donna aveva contratto un’infezione da citomegalovirus e si era rivolta al medico, poi convenuto in giudizio,  alla 22° settimana di gestazione, onde verificare se […]Continue reading

0

la circostanza che l’investitore sia soggetto propenso al rischio non è dirimente riguardo agli obblighi di informativa dell’intermediario finanziario nel suggerire peculiari forme di investimento. Anche il soggetto aduso a concludere affari rischiosi ha diritto di valutare compiutamente il singolo investimento proposto, sì che il consenso espresso può ritenersi correttamente assunto solo ove abbia avuto […]Continue reading

0

“In tema di indebito utilizzo da parte di terzi di carte “postepay”, è del tutto ragionevole ricondurre nell’area del rischio professionale del prestatore dei servizi di pagamento – prevedibile ed evitabile con appropriate misure destinate a verificare la riconducibilità delle operazioni alla volontà del cliente – la possibilità di un’utilizzazione dei codici di accesso al […]Continue reading

0

Un condominio propone diversi esposti alla Asl e ai Nas per segnalare le immissioni provenienti da una pizzeria, nei cui confronti la Pubblica Amministrazione adotta provvedimenti interdettivi dell’attività sino a che non siano installate apposite  canne fumarie. Nella successiva causa civile, con la quale il condominio lamenta le immissioni e la contrarietà  dell’attività esercitata nel […]Continue reading

0

E’ onere della prova del soggetto danneggiato da intervento chirurgico, per il  quale non sia emersa colpa medica dei professionisti che lo hanno eseguito, dimostrare che – ove fosse stato adeguatamente informato dei rischi  – avrebbe rifiutato di sottoporvisi. E’ quanto di recente ha statuito la Suprema Corte (Cass.civ. sez. III 16 novembre 2020 n. […]Continue reading

0